giovedì 11 aprile 2013

PERTH. A City for People.

Ebbene. Siamo finiti nel magico mondo di Oz.
Tramite Couchsurfing (abbiamo avuto qulo, sì) abbiamo trovato un ragazzo gentilissimo che ci è venuto a prendere all'aeroporto e che ci ha addirittura sgomberato camera sua per lasciarla a noi :O. La spare room è già occupata da una coppia di giovani canadesi che hanno comprato un minivan per girare l'Australia, vagano da 7 mesi facendosi ospitare qua e là in cambio di pet-sitting o lavoretti casalinghi. Oggi si è aggiunta anche una 40enne turco-tedesca...insomma sto tizio o si sente veramente solo, o ha un amore spassionato per i viaggiatori oppure è un pazzo serial killer e aspetta solo il momento giusto...
In ogni caso, ci ha dato le chiavi di casa: 


Il primo giorno non abbiamo assolutamente patito il jet lag, siamo andati a dormire la sera e normalmente svegliati al mattino...in compenso abbiamo recuperato la notte seguente, siamo rimasti svegli fino alle 3.30 e poi ci siamo alzati alle 12 e siamo ancora tutt'ora completamente RINCOGLIONITI. Ma probabilmente è anche l'effetto del caldo, qui oggi c'erano 36° con 60% di umidità, arrivarci a botta dall'infinito inverno piemontese non è proprio così immediato.

Abbiamo esplorato con molta calma la città di Perth e per essere una metropoli sembra in realtà una tranquilla cittadina di provincia. I grattacieli ci sono, ma non sono per niente invasivi, ce ne sono 5-6 nel centro ma spesso hanno di fianco un edificio old-style di solo un paio di piani:



E comunque sono sempre circondati da piante e palme varie. 

Direi che l'uomo qui non ha sopraffatto la natura ma ci si è incastonato in mezzo, consapevolmente cercando di creare una città  a misura d'uomo:


Perth, a City for People

Le strade sono comunque piccoline e non poi così trafficate, non sembra ci sia lo sclero imperante delle città italiane. 
Nel centro ci sono TRE LINEE DI AUTOBUS GRATUITI, non solo per i turisti, ma per tutti: Red, Blue, Yellow Cat. Notevole. 

I parchi sono ipercurati con pratino all'inglese e ovviamente infarciti di piante tropicali, e pur essendo in mezzo alla città, non sono invasi da smog o inquinamento acustico.




I prezzi, da cui tutti ci avete messo in guardia. Per ora mi sembra che più che altro si tratti di saper scegliere e fare un po' occhio. Alcune cose è vero, costano molto di più (un Magnum e un Calippo SETTE DOLLARI), ma in realtà non c'è poi questa gran differenza. Certo che se uno viene qui in vacanza non può aspettarsi che sia come andare in vacanza in Tunisia dove tutto costa 1/3, ma non è tutto una fucilata.



E per ora questo è l'unico animaletto con cui abbiamo fatto amicizia...mi faceva anche le boccacce >:|


Ancora per Claudietta: qui non ci sono i piccioni per strada...ci sono i pappagallini!!! :D


Insomma, Perth ci sembra decisamente una città in cui vivere:












15 commenti:

  1. allora siete vivi!!! dai...a vedere dalle chiavi, il tizio potrebbe essere un fan di quello che ha ammazzato dimebag! quindi siete in una botte de...steeel!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De irooooon! Ma che t insegna lo scozzese?! O era una citazione de " The triumph of Steel"? Tra l altro,chissà perché a noi ha dato quel portachiavi mentre alla 40enne quello con la matrioska...

      Elimina
    2. ..era una citazione a Reinventing the Steel dei Pantera!!! ti meritavi la matrioska!!!

      Elimina
  2. jet lag...appena comprata la SIM locale l'ho infilata al contrario e ora è inculata al fondo dello slot e dovrò portare il cell in assistenza perchè non si smonta...
    col cervello in panne mi partono i riflessi pavloviani, quando dici steel ( o kill, die, power) penso solo ai Manowar...è l'80% delle loro lyrics! MEA CULPA

    RispondiElimina
  3. i pappagalliniiiiiiiiiiiiiiiii...!!! ^.^
    e le t-shirt a maniche corte coi pantaloncini... sigh... qui è l'inverno infinito...
    e la matrioska (era uno dei miei giocattoli preferiti!) l'avrebbe data pure a me, quarantenne italiana... a ognuno il portachiave che si merita :-P ché i Manowar sono roba da ragazzini :D

    RispondiElimina
  4. http://www.horlogeparlante.com/ora-perth-australia-ORAitaliano2063523.html

    :)

    RispondiElimina
  5. p.s. grrr... ma dico io, se anche fossi un ROBOT, che gliene verrebbe Blogger.com??? -_-

    RispondiElimina
  6. claudia colonia12 aprile 2013 07:33

    Cioè, pappagallini.. a me sembrano dei chiarissimi PICCIONI GRIGIIIII travestiti da pappagallini... hanno solo la testa rossa... non mi hai convinta per niente...
    comunque dobbiamo cambiare qualcosa Elì, non so se sia per via del fuso, ma io tutte le mattine alle 7.25 entrando al lavoro come prima cosa mi vedo l'aggiornamento del blog.. cioè da mettersi a chiagne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che non avresti apprezzato i picciogalli :P
      Visto? Siamo stati zitti per un po'...ma domani (venerdì) arriva la parte migliore :)

      Elimina
  7. ...guess it's time to check and go to a Karnivool live!!! :D
    and, just not to lose the good habits:
    How's the world flipped upside-down? Like this:
    https://i.chzbgr.com/maxW500/7300865280/h46D4C9D2/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ pitulino...Karnivool, don't even know if they're still alive!

      Elimina
  8. però non ci potete abbandonare così senza nuovi aggiornamenti... :-/
    sigh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hihi, per aggiornare dobbiamo faregirarevedereandare...e voi aspettare che torniamo davanti al piccì ;)

      Elimina
  9. vi sto quasi invidiando...quasi. :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriiiiiiiiiiiii!!! C'era un cangurino albino tutto bianco bianco con gli occhietti azzurri, ed era mordibo proprio come Haruki!!!

      Elimina